Cămăraşu

La comune Cămăraşu si trova nel sud-est della provincia di Cluj, nella pianura Fizeş nella zona del fiume Fizeş, a 37 km da Cluj-Napoca. Confina ad est con Budeşti e la città Sarmasu, ad ovest con la comune Mociu, a sud con la città Sarmasu ed a nord con la comune Catina. Cămăraşu si trova all'interno di una zona di depressione, circondato da colline con aumenti tra 350-450 m.


La comune è composta di: Cămăraşu - residenza comune, Năoiu e Sâmboleni.


Come indicato i resti archeologici rinvenuti sul territorio di Cămăraşu, il camino al centro della Transilvania Pianura era abitata d'esseri umani in epoca preistorica più remota. La prima menzione del paese risale nel 1322, col tempo è menzionata sotto vari nomi: Villa Kamaras, Kamares, Puztakamaras, Kamoras o Puzta-Kemeras.


Flora


la vegetazione di legno delle foreste dal territorio di Cămăraşu è dominata da quercia (Quercus Robur), mescolato con carpini (Carpinus betulus), Acero (Acer platanoides), mais (Cornus Mas), frassino (Fraxinus excelsior), Acero (Acer Campestre ), nocciolo (Corylus avellana), pioppo (Populus Alba), melo selvatico (Malus sylvestris), pero selvatico (Pyrus Pyraster), olmo (Ulmus Minor) ecc.


Gli alberi da frutto che si trovano qui sono: prugna (Prunus domesticus), mele (Malus Domesticus), capelli (Pyrus Sativa), ciliegio (Cerasus vulgaris), ciliegio selvatico (Cerasus avium), gelso (Morus Alba), noce (Juglans Regia) , albicocca (Armeniaca Vulgaris), mele cotogne (Cydonia Ablonga), pesca (Persica Vulgaris) ecc.


Fauna


Sul territorio della comune Cămăraşu s'incontrano specialmente elementi di steppa. Nelle foreste ci sono: cuculo, astore, sparviero, cinciallegra, la gazza, Jays gufo, tartaruga, ecc ed i mammiferi: volpi, cervi, coniglio, riccio, furetto, cinghiali raramente selvatico, lupo, ecc.


Dalla fauna di steppa s'incontrano: allodola, storno, starna, fagiano e mammiferi: topi campo, cane terra ecc.
Nei laghi si trovano: stagno Tartaruga, raganella, sanguisuga ecc. Tra i rettili, i più comuni sono grigio lucertola e lucertola verde, ma anche la biscia. Ovviamente la specie più popolose è quella dei insetti: mosche, zanzare, ecc.

 

Cultura


In ciascuna delle tre località del comune Cămăraşu, lì centri culturali. Di questi, due centri culturali, vale a dire quelli di Cămăraşu e Sîmboleni, funzionano nei edifici specifici e al Năoiu è stato ospitato in un edificio che è stato originariamente utilizzato come casa. In termini di condizioni tecniche della costruzione, si può stimare per essere buono al centro culturale nel villaggio di residenza, e soddisfacente alle costruzione dei centri culturali nei villaggi circostanti. Tutte le attività si svolgono sporadicamente nei centri culturali. Funziona dal 2004 una un gruppo di balli popolari dei bambini Fiii Cămăraşului.


Il gruppo Fiii Cămăraşului


Il gruppo folclorico "FIII CĂMĂRAŞULUI" è stato fondato con l'intento di costruire e portare avanti specifici usi e costumi che sono stati conservati con orgoglio dai vecchi gruppi, che hanno attivato tra 1970-1989. Questo vecchio gruppo è stato composto in maggioranza da persone anziane, seguaci di tradizioni in zona Transilvania Plain e aveva numerosi festival e concorsi nazionali nel paese come "CÂNTAREA ROMÂNIEI".


Il ballo e la musica folkloristica, trasmesso di generazione in generazione, abilmente lucido è uno dei tesori più preziosi del popolo rumeno. Nel 2004 è la volta di un'altra generazione di giovani artisti dilettanti di portare avanti la tradizione artistica del villaggio Cămăraşu, essendo impiegato nel centro culturale della città. Sotto il nome di gruppo folkloristico "FIII CĂMĂRAŞULUI", il nome scelto per il nuovo gruppo, è formato da bambini di età compresa tra 5-18 anni, un nuovo gruppo sta ricostruendo con l'aiuto del Consiglio Municipio Cămăraşu e della città sotto la guida di istruttori Marchiş Sebastian e Baies Ancuţa.


Membri del gruppo sono uniti da un obiettivo comune, vale a dire la passione per le danze folcloristiche e costumi. Tutta la squadra ha più di 35 bambini, alcuni dei quali hanno esperienza di 6 anni, essendo presente alla creazione della nuova assemblea.


La passione ed il talento con cui i membri del gruppo hanno preso ed interpretato il folklore rumeno è il motivo dell'interesse e del piacere con cui sono pervenute in tutto il paese e in tutto il mondo.

 

Misurato delle pecore (mettere insieme)


Il misurato delle pecore è di solito nel maggio. Alla misura delle pecore partecipano coloro che hanno dato le loro pecore a una guardia pastore (quelli in grado di proteggere le pecore, se troppo poco o che si occupa di qualcosa d'altro), che ha più pecore, esso impiegnandosi a prendere cura di loro, e alla fine d'autunno, di dare una certa quantità di formaggio, predeterminato. Gli dice la misura delle pecore, perché poi misurato quanto latte ha ogni pecora è la rilevazione viene effettuata da "oca" Dopo la misurazione, sta preparando un pranzo ben assortito: Agnello fritto, polenta calda, grappa di prugne. Questa festa si svolge all'aperto, in luogo di ovile.


La santificazione della casa


È consuetudine che dopo la costruzione di una casa di chiamare il sacerdote, per rendere la sua dedizione attraverso una messa speciale nella nuova casa, quando dico le preghiere ogni angolo della casa è stato spruzzato con acqua benedetta e attraversare la candela sta bruciando su la parete interna delle camere. Dopo che il servizio è un partito che coinvolge parenti stretti di nuovi proprietari.


Abitudini di San Giorgio


Nel precedente sera del 23 aprile, ogni ospite ha messo alle porte del cortile, porte e finestre delle case, gabbie fienile, agli animali, rami di rovi (Macies) per spaventare gli spiriti maligni (i fantasmi). La stessa sera, i ragazzi sono stati organizzati in due gruppi e si andavano sulle colline, nei luoghi superiori dove gridando tra loro diverse realtà della vita quotidiana (storie divertenti sulle ragazze nubili, ragazzi scapoli, extraconiugali).

A rovescio