Cătina

Nella zona Gura Baciului sono stati scoperti i più antichi manufatti neolitici della Romania (5000 aC). Nel II secolo aC, qui c'era una civiltà Geto-Dacica. Dopo che Dacia fu conquistata dall'Impero Romano, Potaissa (Turda) e Napoca (Cluj) sono stati nominati i comuni. Napoca diventa la capitale della Dacia Porolissensis - essendo per la prima volta documentata.


Dai tempi antichi fino ad oggi, generazione dopo generazione, primi Daci, i daco-romani e poi i Romani (e accanto a loro, più tardi ungheresi e tedeschi) hanno vissuto e lavorato insieme e sono legati a questa terra che essi impreziosito dal loro lavoro.


Qui ci sono due forme principali di rilievo: colline e montagne con altitudini tra i 227 m ed il 1825 m sul livello del mare. Le quote più alte sono Vladeasa (1.842 m) e il Monte Mare (1825 m). Montagne situate a sud-ovest dei Monti Apuseni rappresentano una sintesi dei Carpati Rumeni. I fiumi principali sono: Somes Mic, Aries e Repede.


I laghi non sono economicamente significativi, ma interessante scientificamente, e due di loro sono riserve naturali: Lacul Stancii e Lacul Legii. Laghi salati (creati dalle inondazioni vecchie miniere) sono profonde e le concentrazioni molto elevate di sale sono stati utilizzati nei trattamenti. I laghi più importanti sono: Turda, Cojoena, Sic ed Ocna Dejului.


La contea ha un clima continentale temperato, caratteristico della Romania occidentale e nord-occidentale. I paesaggi sono pittoreschi ed attraenti per i turisti.


La fama dei Monti Apuseni è dato dal suo paesaggio: ampi pascoli, picchi vulcanici, gole strette e profonde, uniche in Romania e in Europa (Cheile Turzii, Cheile Turenilor). Ci sono grotte anche di valore speleologica: Pestera Mare e Pestera Piatra Ponorului. Nei boschi di montagna possono cacciare gli orsi, cinghiali, linci, cervi e trote presenti in fiumi.


Inoltre, i punti di interesse per i turisti sono anche i più dei 600 monumenti architettonici in tutti gli stili europei dal gotico, barocco e rinascimentale al moderno.


Importante culturale, accademico e industriale, Cluj-Napoca è stato ed è un simbolo nel corso della storia. Università, il Teatro dell'Opera, Accademia di Musica e Arti, e l'Istituto di Medicina e Farmacia sono ben noti in Europa. Ungheresi che vivono qui hanno sviluppato notevole cultura (hanno opera, teatro, giornali e riviste in ungherese), con scrittori, editori, artisti e musicisti. Chiesa gotica "San Michele", che domina la città, è una testimonianza di storia di questo luogo.


Insedeiamento geografico


La comune Catina dista 60 km da Cluj-Napoca e 35 km a sud est di Gherla, collegare le due città in corso lungo il nord-ovest - sud-est di County Road 109C-Cămăraşu-Mociu Gherla Cluj. La strada comunale DC 18 collega villaggio Catina e comune nel Distretto di Cluj Buza.


La comune Catina comprende sei località: Cătina - Residenza comunale, Copru, Feldioara, Hagău, Hodaie e Valea Caldă.


L'esistenza della comune Catina è attestata dal Neolitico attraverso i vari elementi della cultura materiale scoperto d'aziende agricole o dall'erosione dell'acqua. I materiali sono stati sottoposti ad analisi scientifiche e, pertanto, hanno ricevuto l'approvazione dell'autorità dei specialisti presso il Museo Nazionale della Storia di Transilvania da Cluj-Napoca. Per quanto riguarda il documentario di lunghezza, la località Catina (residenza comunale) e la località Feldioara è stata documentata per la prima volta nel 1327.


Due anni più tardi, nel 1329, è stata documentata la località Copru e nel 1956 le località Hagau, Hodaie e Valea Caldă sono stati riconosciute documentario, prima di essere considerati frazioni appartenenti alla località Catina.
Prima del 1600, il centro del paese Catina c'era un monastero benedettino, una chiesa e un cimitero.
Il rilievo è tipico della Pianura Transilvania, essendo una combinazione di ondulate colline ed avvallamenti ampio, leggermente in pendenza dal bordo del paese confina con il lago Catina.


Una caratteristica del paesaggio locale è la forma di anfiteatro naturale i cui bordi sono una corona di colline più alte, circostanti lo spazio geografico e confini comunali separano tra i picchi i confini di Catina e le atre comune avvicinate Buza e Cămăraşu.


Le colline - con altitudine compresa tra i 300 e 550 m - e le depressioni sono state modellate dall'erosione della pioggia e fiumi in epoche geologiche morbido roccia, argilla, marne e sabbia.
Catina spazio geografico del paese è attraversato da una rete idrografica modesto consiste di torrenti, valli ed il Lago Catina.


Villaggi appartenenti


• Feldioara si trova a nord-ovest del comune, a 5 km dalla residenza comunale, tangente con DC 18.
Da questo punto di vista, la località fa parte dalla cattegorie di comune mezzi della provincia. La località è documentata dal 1327.


• Hagau si trova nel sud-est del comune, sul DC a 3,5 km dalla residenza comunale, direttamente o tramite Hodaie a 7 km di fiume e della valle Soci.


La forma e la struttura è sparsi tentacolo. Notiamo la presenza in questo paese di un sito archeologico. Il sito si trova sulle terrazze della valle del fiume Soci e dei suoi affluenti ad altitudini di 300 e 320 m.

 

• Copru si trova nella parte di nord-est della comune sul DC 21, ad una distanza si 8 km dalla residenza comunale e 4 km dalla località Feldioara. I terreni avvicinati sono colpiti da processi di versante.


• Hodaie si trova nel sud-ovest del comune, ad una distanza di 4 km dalla residenza comunale sulla sponda sinistra della valle ed il lago di Catina sul DJ 109 C.


Ha la forma e la struttura del tentacolo liberamente. Il sito si trova sul camino prato e sulle terrazze della valle Catina ed i suoi affluenti ad altitudini di 300 e 310 m. La località è documentata nel 1956, fino a quel momento, un villaggio appartenente alla località Catina.


• Valea Caldă è situata nella parte sud-ovest del territorio amministrativo, due chilometri dalla residenza comunale ed a 300 metri dal DC 18. Ha la forma e la struttura di tentacolo vagamente.


La località è documentata nel 1956, fino a quel momento, un villaggio appartenente alla località Catina.

 

La riserva Archeologica "Dealul Cetăţii"


La riserva Dealul Cetăţii a nord del villaggio Feldioara presenta frammenti di ceramica dell'età del bronzo e tracce di fortificazioni terra bruciata Daci.


Tradizioni ed usi locali


L'area intorno alla comune Catina sa come mantenere anch'oggi le festività locali di grande bellezza. Gli abitanti proseguono la tradizione annuale dalle feste ereditata dai antenati. Tradizioni del villaggio sono state conservate, i deliziosi piatti della regione: polenta con formaggio, pancetta e pane cipolla, cavolo con polenta, zuppa di pollo, tradizionale "grapa di prugne" apprezzata dagli ogni passante, residenti o turisti. I costumi per il Natale e per la Pasqua sono ben radicati nella mente e anima dei locali, essendo trasmessi di generazione in generazione. Una tradizione che va avanti è mettere le pecore insieme nella primavera quando si determinano le retribuzioni per la cura delle pecore e della quantità di latte che va ad ogni proprietario. Specifico per la zonei è l'abitudine d'ortica alla festa di " San Giorgio " d'ogni anno.


Pasqua è conservato la tradizionale macellazione del agnello, uova dipinte e l'abitudine dei ragazzi di andare al "bagnato".


Eventi locali


La comune Catina offre ai residenti ed ai turisti la possibilità di partecipare attivamente alle prossime feste e sagre locali:
• il mercato tradizionale a Catina si tiene ogni anno il 1° febbraio;
• Giorno Della Memoria corrisponde ogni anno alla festa di "Ascensione" (il messe di giugno);
• Il mercato campenile si svolge l'ultimo sabato d'ogni mese dell'anno e il giorno dei "Figli del Villaggio" .


Sentieri turistici


• Cătina villaggio Feldioara - Câmpia Fizeşului - Chiesa sec. XV- XVI. Nella pianura Fizeş gli ecosistemi aperti sono usati principalmente come prati ed offrono allo spettatore una particolarmente bella panoramica.

 

A rovescio